Giovanna Santagati presenta al Pistoia Blues Festival 2022 il suo nuovo libro sul blues delle donne

5' di lettura 11/07/2022 - Il nuovo capolavoro sulla storia delle donne del blues, il libro di Giovanna Santagati. Presentazione durante il Pistoia Blues Festival 2022

Nuovi libri sulla musica d’autore
di Giuseppe Faienza

“Una corona per una regina, Ida Cox - Blues al femminile”
Giovanna Santagati

Nell’ambito del Pistoia Blues Festival 2022 sono stati 3 i libri ufficialmente presentati. Il primo proprio quello della storia dei primi 40 anni del festival e due nuovissimi testi importanti e preziosi sotto molti punti di vista.
Abbiamo già parlato del “manuale per avere successo con la propria musica. Rockstar?” Di Pietro Foresti, in un precedente articolo, questa volta è il momento di Giovanna Santagati.

Il suo nuovo libro è più una deliziosa collezione di materiale storico/musicale/biografico di una grande artista del blues femminile degli anni ‘20-30 del secolo scorso. Ad oltre 100 anni di distanza lo spirito e l’anima della musica e della vita di una grande donna del blues e dei diritti umani affrontati all’epoca da pochi personaggi.
Un vero saggio di musica, del profilo sociale e delle parole di ogni sua canzone e di ogni nota storica. La migliore formula per approfondire il genere musicale e la vita di Ida Prather Cox, una ricchissima appendice dedicata alle grafiche e alle notizie dei giornali dell’epoca, ai testi, uno ad uno, e agli spartiti. Gli spartiti, le originali stesure dell’autrice che ha ascoltato e trascritto nota per nota le musiche, tutto rigorosamente a mano! Il congruo confronto con le versioni delle principali voci come Bessie Smith.
Ripeto, una straordinaria analisi bibliografica per gli amanti di tutti i generi musicali, perché il blues è ovunque ed è alla base di molti generi musicali. Questo tipo di analisi è più comune nelle opere di artisti della musica classica, ma qui vengono messi in giusto risalto gli stessi elementi sulla passione, a volte pazzia, di generare una serie di sentimenti “vibrati” dagli strumenti e dalla voce. In fondo il blues, ascoltandolo bene e parola per parola è il genere che più segue gli importanti canoni che esaltano con note, durate e le ripetizioni quel canone che costituisce semplicemente l’espressione delle emozioni. Forse l’opera lirica classica è il genere che più si può avvicinare, tanto è intensa la trasposizione.
Come annuncia l’autrice, è un “viaggio nel blues classico attraverso le parole e la musica di Ida Cox, testimonianza del ruolo delle donne di colore nell’America di inizio secolo”.
Appassionati o no di blues, il libro attrae e si fa leggere quasi tutto d’un fiato, molto più avvincente di qualsiasi serie TV contemporanea... Date retta a me, vedo continuamente tutte le serie televisive possibili, sin da quando non c'era lo streaming e vedo ogni tipo di film che esce a livello internazionale (tantissimi ogni anno…) e leggere tra un film e l'altro aiuta anche la vista!
Il testo è talmente ricco che diventa inutile insistere sulla sua importanza a livello artistico e sociale, fa bene a chi vuole espandere la propria cultura generale. Diventa utile persino a livello didattico, tutto il suo blocco in appendice è una appassionata raccolta preziosissima per ogni musicista e ogni studioso di musica.
Ida Cox si può certamente affiancare ai nomi come Billie Holiday e Bessie Smith, talmente è alto il livello artistico, quando per le prime c’è stato un vantaggio mediatico più fortunato, Ida Cox per voi diventerà la terza voce del “magico coro” del blues primordiale.
Le analisi delle partiture e delle sequenze delle note accordo per accordo, gli stilemi… Solo nei grandi libri sui Beatles sono state fatte queste analisi!

La ricerca è completata da introvabili interviste, con tanto di trascrizione e immagine grafica del trafiletto giornalistico.
Giovanna Santagati è una vera esperta del settore e una precisissima linguista, specialmente inglese e russo(Laurea cum lode all’Accademia di Firenze in Lingue e Letterature Straniere e l’altra a Cuneo per Tradizioni Musicali Afro-Americane e Canto jazz). Ha già prodotto 5 libri e tradotto in inglese e russo alcune opere letterarie.
Le sue tre raccolte poetiche ‘Le Urla dentro’ (2015/2019), ‘Passi - percorsi di vita’ (2019/2020), ‘Sono nata su un’isola - I luoghi dell’anima tra poesia e fotografia’ (2021); due romanzi ‘Un volo di due ore - Viaggio all’interno di una storia stra…ordinaria’ (2020), ‘La sentenza del ciondolo’ (2021)”. La sua professione era di docente di inglese, adesso si dedica completamente alle ricerche e a scrivere libri come questo e… a cantarli. Si Giovanna, non ha nessuna difficoltà a fare sentire la propria voce, specialmente attraverso questi brani ricchi, come dicevo, di emozioni. Nella sua presentazione, non poteva esserci migliore metodo, ha cantato con l’accompagnamento di Domenico Santagati (docente in pensione e storico di rilievo, al quale è dedicato il libro) e il dott. Francesco Mondani, anche lui, figura storica della Red Oxide Blues Band. Chi non c’era, si è perso una perla di musica blues.
Un ultima nota, per sottolineare che non troverete da nessuna parte (neanche sulla famosa fonte web gratuita, generata dagli utenti internazionali) tutti i dettagli presentati nel libro di Giovanna Santagati, perché ha potuto attingere da fonti dirette e con l’autorizzazione alla pubblicazione in esclusiva.
Ogni appassionato di musica, ripeto, troverà in questo libro una miniera di idee e riflessioni per evolvere la propria cultura musicale.
Grazie a Giovanna "Jenny" Santagati, per la copia autografa del suo libro (che ho già copertinato).








Questo è un articolo pubblicato il 11-07-2022 alle 12:34 sul giornale del 09 luglio 2022 - 135 letture

In questo articolo si parla di libri, cultura, storia, donne, blues, anima, articolo, Spartiti, Giuseppe Faienza, giovanna santagati

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dfbw

Leggi gli altri articoli della rubrica 360 Music





logoEV