SEI IN > VIVERE PISTOIA > SPETTACOLI
comunicato stampa

Montecatini, al Teatro Verdi Paolo Migone in "Diario di un impermeabile"

2' di lettura
84

Al Teatro Verdi di Montecatini sabato 25 febbraio ore 21.00 il comico toscano attore, regista e autore teatrale e televisivo si racconta tra ironia e malinconia

Paolo Migone il comico e cabarettista toscano, cresciuto a Livorno, è approdato sul palco di Zelig nel 2000 e da allora non si è più fermato: attore, regista e autore teatrale e televisivo, Paolo Migone usa come filtro la sua comicità corrosiva, la sua inimitabile mordacità toscana che caratterizza uno stile inconfondibile. Forte di un’esperienza teatrale di anni, camaleontico, dallo stile visionario, Migone ha la capacità di raccontare, attraverso una gestualità essenziale, situazioni e immagini rievocandole con l’ausilio di uno stile di scrittura sobrio e di impatto. Nel suo spettacolo c’è “verismo, surrealismo, malinconismo, risatismo”, è un labirinto intricato come la mente di Paolo Migone, nella quale ci si può infilare senza paura, perché in fondo si trova sempre l’uscita o l’entrata di un nuovo labirinto.

Nel suo spettacolo Diario di un Impermeabile racconta non di uno, ma di due impermeabili e per essere davvero precisi bisognerebbe dire che il diario non è esattamente degli impermeabili ma del nonno che ha scelto di abitarli per tanti anni fino a che ha deciso che era tempo che cambiassero inquilino!! Il nuovo inquilino sono io. Si, perché come me, il mio nonno era un gran disordinato, smemorato e confusionario e per non perdere traccia della sua intensa vita, ad un certo punto ha deciso che loro (gli Impermeabili) avrebbero dovuto custodire la sua memoria nei mille nascondigli che aveva fatto aggiungere alla mia nonna tasche, taschine, cerniere, anfratti e sacchetti.

Ma non aveva calcolato l’aggiunta di caos che avrei portato e le tasche, taschine, cerniere, anfratti e sacchetti si sono riempiti anche delle mie memorie. Magicamente le nostre vite si sono mescolate e ancora più magicamente la mia voce darà vita a ricordi che non sono miei ma è come se lo fossero perché le tasche, taschine, cerniere, anfratti e sacchetti hanno silenziosamente messo in comunicazione due generazioni.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-02-2023 alle 12:27 sul giornale del 25 febbraio 2023 - 84 letture






qrcode