A Collodi i 140 anni delle avventure di Pinocchio, la sottolineatura filatelico-postale

3' di lettura 22/08/2023 - La figura ed il personaggio di Pinocchio hanno attraversato le epoche, le mode, le scelte pedagogiche, ma hanno sempre rappresentato nel mondo dei bambini un "totem" imprescindibile. Anche nella nostra infanzia questa figura magica, nata dalla penna di Carlo Collodi, ha segnato la nostra immaginazione e le nostre fantasie.

Ora, a distanza di 140 anni, la Fondazione Nazionale Carlo Collodi ha organizzato una serie di iniziative volte a ricordare e valorizzare ulteriormente Pinocchio ed il suo mondo speciale. Un anniversario speciale che ricorda la pubblicazione, nel 1883, del libro "Le avventure di Pinocchio-Storia di un burattino" - Casa Editrice Paggi di Firenze.

La "storia" filatelica di Pinocchio

Il primo francobollo emesso dall'Italia risale al 26 ottobre 1954, in occasione delle onoranze a Carlo Lorenzini detto Collodi (lo pseudonimo deriva dal borgo presso la città toscana di Pescia, dove era nata la madre di Lorenzini). L'illustrazione, che ritraeva Pinocchio osservato da cinque bambini che rappresentano i cinque continenti, fu opera del Maestro Attilio Mussino, all'epoca uno dei maggiori interpreti dell'opera di Collodi.

Il secondo valore, emesso il 7 maggio 2010 in occasione della Serie "Europa" - Libri per l'infanzia, rappresentava Pinocchio visto dal noto disegnatore e fumettista Jacovitti. La serie si completata con un francobollo dedicato al fumetto "Geronimo Stilton".

Il terzo valore, realizzato il 9 maggio 2015 sempre per la Serie "Europa", ma dedicata questa volta agli "antichi giocattoli" è rappresentato "Pinocchio con triciclo", realizzato in Italia negli anni Quaranta (Manifattura INGAP Industria Nazionale Giocattoli Automatici Padova).

L'annullo postale per i 140 anni

La Fondazione Carlo Collodi, con la collaborazione di Poste Italiane, ha richiesto un annullo postale speciale. Il servizio temporaneo di Poste Italiane sarà disponibile presso il Parco di Pinocchio, Via San Gennaro 5 a Collodi, dalle ore 17,00 alle ore 19,45. Il bollo, in formato tondo, rappresenta la Fata Turchina che legge un libro a Pinocchio. Completa l'impronta la dicitura "Fondazione Nazionale Carlo Collodi ne celebra i 140 anni - "Le avventure di Pinocchio" - 24.8.2023 - 51012 Collodi (Pt)". Dal 25 agosto e per i successivi 60 giorni presso l'Ufficio Postale di Pescia - sportello filatelico - Via Europa 20/E. Al termine dei quali verrà depositato presso il Museo della Comunicazione di Roma per entrare a far parte della collezione di storia postale.

È stata realizzata, sempre a cura della Fondazione Carlo Collodi, anche una serie di serie cartoline predisposte dalla Fondazione Carlo Collodi: riproducono altrettanti "murales" realizzati nel paese di Collodi da Gioxe De Micheli, Antonio Possenti, Mario Madiai, Marco Salerni, Andrea Granchi e Roberto Giovannelli.

L'evento di Collodi sarà un appuntamento imperdibile per chi si troverà in Toscana il 24 agosto ma anche per tutti i cultori di Pinocchio che potranno raccogliere le artistiche cartoline richiedendole direttamente alla Fondazione scrivendo una mail a fondazione@pinocchio.it (c.a. Adele Tasselli).

Per tutte le altre informazioni https://www.fondazionecollodi.it/

Pinocchio è intramontabile e lo sarà anche per le generazioni future. Al messaggio filatelico il compito di portarlo ovunque con nuove emozioni.








Questo è un articolo pubblicato il 22-08-2023 alle 11:30 sul giornale del 23 agosto 2023 - 82 letture

In questo articolo si parla di cultura, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/eoBa





logoEV
qrcode